Area Abbonati
LoginPassword
DOI 10.1701/2731.27840 Scarica il PDF (80,8 kb)
Recenti Prog Med 2017;108(7):339-340



Un’esperienza di raccolta dei fabbisogni formativi con questionario accessibile in intranet e di programmazione della formazione in un dipartimento di medicina

Laura Morbidoni1, Massimiliano Correani2, Marco Candela3

1UOC di Medicina Interna, Ospedale Principe di Piemonte Senigallia, Dipartimento di Medicina Area Vasta 2, ASUR Marche; 2Centro Elaborazione Dati, Ospedale Principe di Piemonte Senigallia, Area Vasta 2, ASUR Marche; 3UOC Dipartimento di Medicina Area Vasta 2, Ospedale Engles Profili Fabriano, Dipartimento di Medicina Interna, Area Vasta 2, ASUR Marche.

Pervenuto il 9 aprile 2017. Accettato dopo revisione il 23 aprile 2017.

Riassunto. Introduzione. Poche sono le esperienze pubblicate relativamente alla raccolta dei bisogni formativi dei professionisti sanitari operanti nelle Unità Operative di Medicina. In questo progetto abbiamo perseguito i seguenti obiettivi: far emergere le preferenze relativamente ai bisogni formativi in ogni singolo operatore sanitario; valutare l’efficacia di un questionario disponibile in intranet volto a raccogliere informazioni per pianificare la formazione ECM. Metodi. È stato costruito un questionario, comprendente 7 domande volte a esplorare le seguenti aree: conoscenza, saper fare, comunicazione, competenze trasversali. Il questionario, implementato con piattaforma Google drive, è stato reso disponibile attraverso l’intranet dell’Azienda Sanitaria Unica Regione (ASUR) Marche. Ogni questionario è stato automaticamente analizzato attraverso Google drive e i risultati sono stati discussi nell’ambito di una riunione del Dipartimento di Medicina dell’Area Vasta 2 ASUR Marche. Risultati. 103/228 sanitari hanno risposto al questionario. Sulla base delle loro preferenze, tenendo in considerazione anche le risorse finanziarie a disposizione, la rilevanza degli argomenti, l’assenza di formazione sugli stessi argomenti nei precedenti 5 anni e la congruenza con gli obiettivi della Direzione ASUR, sono stati scelti quali argomenti per la formazione 2017 lo scompenso cardiaco, la malnutrizione e la ventilazione non invasiva prediligendo, come richiesto dai sanitari stessi, corsi di formazione interni e formazione sul campo. Discussione e conclusioni. Una percentuale rilevante di sanitari (45%) ha aderito al questionario online e l’analisi dei risultati è stata fondamentale per pianificare la formazione ECM; si tratta di un approccio innovativo per la pianificazione dei corsi di formazione ECM, considerata anche la scarsità di evidenze scientifiche sull’argomento.

Parole chiave. Bisogni formativi, formazione ECM, indagine via internet, programmazione ECM, questionario intranet.

Web-based collection of educational needs in a medicine department. An intranet survey for planning CME corse.

Summary. Introduction. Few evidences about methods to harvest educational needs by health care professionals in internal medicine have been published. In this project the following objectives have been pursued: to express preferences by each health care worker; to evaluate the efficacy of an intranet-based survey in order to structure continuing medical education (CME) planning. Methods. We created a form based on 7 questions, exploring the following areas: knowledge, know-how, communication, transversal competencies. This survey, implemented on a google drive platform, was accessible through the Azienda Sanitaria Unica Regione (ASUR) Marche intranet. Each questionnaire was analyzed with Google drive and the results were discussed within Medicine Department Committee. Results. 103/228 health care workers responded to the survey. On the basis of health care workers preferences, financial resources, relevance, untreated topics in the previous 5 years and congruence with ASUR targets, heart failure, malnutrition and non-invasive mechanical ventilation were chosen as main topics for the year 2017 and practical training, internal courses and focus groups were planned. Discussion and conclusions. A relevant percentage of health care workers (45%) responded to our online survey and the analysis of the results has been used for planning users-centered educational courses; this approach represents a sure novelty in failure of published experiences about the relationship between collection of needs and CME planning.

Key words. CME courses, CME planning, educational needs, intranet survey, web-based survey.

Introduzione e obiettivi

L’educazione continua in medicina (ECM) è un obbligo della professione medica e sanitaria che ha lo scopo di valorizzare la singola professionalità e di migliorare la qualità dell’assistenza1.

Sono scarse però le esperienze pubblicate di raccolta dei fabbisogni per la programmazione della formazione2-4, praticamente assenti le pubblicazioni su questo argomento relative alla medicina interna, almeno in ambito dipartimentale, altrettanto scarse risultano le esperienze pubblicate sulla raccolta dei fabbisogni formativi utilizzando i nuovi strumenti, come per esempio piattaforme online che consentono di calcolare automaticamente i risultati2,3.

Allo scopo di colmare il gap presente in letteratura, è stato costruito un semplice questionario di rilevazione dei fabbisogni formativi, accessibile in intranet, rivolto agli operatori sanitari del Dipartimento di Medicina dell’Area Vasta 2 dell’ASUR Marche.

Gli obiettivi principali sono stati:

permettere a ogni operatore medico e sanitario di esprimere le proprie aspettative, esigenze e preferenze relativamente ai propri bisogni formativi;

sperimentare il metodo di raccolta dei fabbisogni formativi attraverso un questionario accessibile online e verificarne l’efficacia in termini di aderenza;

verificare l’utilità di un metodo strutturato per la raccolta dei fabbisogni formativi per la progettazione dell’ECM.

Materiali e metodi

Nel mese di settembre 2016 è stata costruita una scheda di rilevazione dei fabbisogni formativi degli operatori sanitari del Dipartimento di Medicina dell’Area Vasta 2 dell’ASUR Marche, seguendo le indicazioni dell’AGENAS e utilizzando modelli disponibili online5,6.

Il questionario, composto di 7 domande a risposta multipla con possibilità di scelta singola o doppia e di 1 domanda in aperto, sulle aree dei bisogni clinico-teorici, di competenze tecniche, di competenze comunicativo-relazionali, di strumenti di Clinical Governance e delle competenze trasversali, è stato reso accessibile tramite link nel sito intranet dell’ASUR Marche http://intranetasur, su piattaforma Google drive, nell’ultima settimana di ottobre ed è stato accessibile fino al 4 novembre 2016.

Nel mese di novembre sono stati valutati i risultati del questionario che sono stati poi discussi collegialmente nella Riunione di Comitato di Dipartimento con l’obiettivo di programmare la formazione dell’anno 2017 sulla scorta delle esigenze emerse.

Risultati

Alla data di chiusura il questionario era stato compilato da 103 operatori (16 medici e 87 infermieri) su un totale di 228 operatori sanitari a cui era rivolto (aderenza pari al 45%).

I risultati del questionario sono stati presentati dal Referente della Formazione per il Dipartimento di Medicina Interna al Comitato di Dipartimento in una riunione collegiale; la discussione dei risultati ha portato a scegliere tre argomenti su cui costruire la formazione per l’anno 2017: lo scompenso cardiaco, la malnutrizione e la ventilazione non invasiva.

La scelta degli argomenti, a partire dalle preferenze espresse dagli operatori, è stata basata su:

disponibilità di budget per la formazione;

competenze interne;

prevalenza;

mancanza di corsi di formazione relativi nei 5 anni precedenti;

concordanza con gli obiettivi di budget;

direttive ASUR.

Seguendo le preferenze indicate dagli operatori si è previsto di strutturare gli eventi educativi come formazione sul campo, corsi interni e gruppi di miglioramento, in cui siano coinvolte tutte le figure professionali interessate.

Discussione

Per il Dipartimento di Medicina dell’Area Vasta 2 dell’ASUR Marche si è trattato della prima esperienza di raccolta strutturata dei fabbisogni formativi utilizzando per di più una piattaforma online e l’aderenza al progetto è stata del 45% degli interessati, dunque elevata se confrontata con i dati della letteratura2,3, ma ancora insufficiente rispetto a quella ottenuta con i metodi tradizionali, sempre esplorati in letteratura4,5,7; se però si prende in considerazione la relativa novità del metodo e l’intervallo ristretto di tempo a disposizione per parteciparvi, il risultato può essere considerato con ottimismo e va visto come un punto di partenza, migliorabile con alcuni accorgimenti (utilizzo di metodi che garantiscano la conoscenza del progetto ai singoli operatori interessati, per esempio l’informazione via e-mail).

Conclusioni

L’elemento che più rende originale questa esperienza e che non compare in letteratura è che le preferenze degli argomenti nelle varie aree e delle modalità con cui gestire gli eventi formativi sono state fondamentali per la programmazione della formazione.

Bibliografia

1. ape.agenas.it [cited 09 december 16] available from http://ape.agenas.it/ecm/ecm.aspx.

2. Waschke K. 2015 Canadian Association of Gastroenterology Educational Needs Assessment Report. Can J Gastroenterol 2015; 29: 347-9.

3. Des Ordons AR, Ajjawi R, Mcdonald J, et al. Palliative and end of life care communication as emerging priorities in postgraduate medical education. CMEJ 2016; 7: e4-e21.

4. Garvey KC, Kesselheim JC, Herrick DB, et al. Graduate medical education in humanism and professionalism: a needs assessment survey of pediatric gastroenterology fellows. Pediatr Gastroenterol Nutr 2014; 58: 34-7.

5. speme.com [updated 09 december 16] available from http://www.speme.com/rilevazione_bisogni_formativi.htm

6. briefingstudio.it [cited 09 december 16] availble from http://www.briefingstudio.it/questionario.html

7. Sormani L, Torri S, Goggi E. Collection of formative needs in a hospital. Rilevazione dei bisogni formativi in un’azienda ospedaliera. J Med Person 2007; 5: 21-6.