Eduard Pernkopf, un anatomico compromesso con il nazismo: fu vera gloria?

Domenico Ribatti