Recenti vedute sulla patogenesi del danno cardiovascolare associato all'artrite reumatoide