Area Abbonati
LoginPassword
DOI 10.1701/303.3576 
Recenti Prog Med 2007;98(11):543-547





Per visualizzare il testo completo effettuare l'accesso


Sulla patogenesi della sindrome dell'intestino irritabile. Attuali conoscenze

Guido Basilisco

RIASSUNTO: Riassunto. La sindrome dell’intestino irritabile è uno dei più frequenti disturbi funzionali dell’intestino. La patogenesi della sindrome, pur non completamente definita, coinvolge un’alterazione dei circuiti nervosi che supportano le risposte
omeostatiche riflesse sia motorie che sensitive agli stimoli viscerali. Le cause di tale alterazione non sono chiare,
ma includono fattori genetici e ambientali, tra cui una pregressa infezione intestinale.
Una più precisa definizione dei meccanismi patogenetici della sindrome permetterà in
futuro lo sviluppo di trattamenti più efficaci nel modulare le alterate risposte sensitivomotorie dei pazienti.

PAROLE CHIAVE: diarrea; Ipersensibilità; Sindrome dell'intestino irritabile; Stipsi

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 2038-1840