Area Abbonati
LoginPassword
DOI 10.1701/3421.34072 Scarica il PDF (144,6 kb)
Recenti Prog Med 2020;111(9):555-556



Il condizionatore va sanificato per non rischiare CoViD-19?

La pulizia dei filtri, il controllo della batteria e delle bacinelle di raccolta della condensa possono contribuire a rendere più sicuri gli edifici riducendo la trasmissione delle malattie, compresa la CoViD-19.

L’articolo è stato pubblicato il 15 luglio 2020 sul sito https://dottoremaeveroche.it/

«Negli ambienti confinati aperti al pubblico, seguire le norme di distanziamento e usare tutti la mascherina è doveroso, ma al contempo non possiamo trascorrere i prossimi mesi estivi soffrendo il caldo nelle nostre case o sul posto di lavoro. È quindi necessario seguire poche semplici regole che ci consentano di usare i nostri impianti in sicurezza», spiega il presidente della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA) Alessandro Miani1. Dunque la risposta è: sì, il condizionatore va sanificato. La pulizia dei filtri, il controllo della batteria e delle bacinelle di raccolta della condensa possono contribuire a rendere più sicuri gli edifici riducendo la trasmissione delle malattie, compresa la CoViD-19.

Non si stratta, comunque, di una novità dal momento che, anche a prescindere dalla CoViD-19, oggi sappiamo che la qualità del nostro ambiente indoor influenza il nostro stato di salute. Per questo, preservare la qualità del nostro ambiente è parte integrante dei piani e dei programmi di sanità pubblica.

Alessandro Volpi, esperto SIMA di gestione e manutenzione impianti di trattamento aria, consiglia: «In questo particolare momento di criticità dovuta alla pandemia da CoViD-19, ritengo opportuno suggerire a utenti, gestori e manutentori di impianti di climatizzazione, più o meno complessi, di effettuare tutti gli interventi preventivi utili a ridurre il rischio correlato a una non adeguata sanificazione e pulizia degli impianti prima del loro uso»1. A questo proposito, l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha riportato una serie di indicazioni su come pulire correttamente i diversi tipi di condizionatore2:

1. prima di utilizzare i prodotti per la pulizia leggi attentamente le istruzioni e rispetta i dosaggi d’uso raccomandati sulle confezioni;

2. pulisci i diversi ambienti, materiali e arredi utilizzando acqua e sapone e/o alcol etilico al 75% e/o ipoclorito di sodio al 0,5%. In tutti i casi le pulizie devono essere eseguite con guanti e/o dispositivi di protezione individuale;

3. non miscelare i prodotti di pulizia, in particolare quelli contenenti candeggina o ammoniaca, con altri prodotti;

4. sia durante sia dopo l’uso dei prodotti per la pulizia e la sanificazione, arieggia gli ambienti.




Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 2038-1840